Informazioni


le regole della sicurezza



I FUMI

Sempre all'esterno. I prodotti della combusutione del gas sono comunemente detti fumi. Per garantire l'uso sicuro di apparecchi a gas per i quali è previsto lo scarico dei fumi, è indispensabile, oltre ad una buona aerazione dei locali, un efficiente scarico all'esterno (preferibilmente in canna fumaria).



LO SCARICO DIRETTO

Lo scarico diretto nell'atmosfera è consentito solo in casi particolari laddove, negli edifici esistenti non si possono rispettare i regolamenti comunali di igiene che prevedono lo scarico dei fumi oltre il colmo del tetto. È comunque necessario che l'impianto rispetti le normative vigenti: così ad esempio, lo scarico dei fumi attraverso una tubazione a "T" deve essere collocato all'esterno dell'edificio e deve rispondere a determinati requisiti. Per una corretta installazione rivolgetevi sempre a personale qualificato.



LA CANNA FUMARIA

Controlli e pulizia. Tipo e dimensioni della canna fumaria devono rispettare le norme UNI-CIG.
Costruire una canna fumaria a "regola d'arte" non basta: occorre anche farla controllare periodicamente soprattutto dopo un lungo perido di inattività. Infatti, se non è perfettamente pulita, rilascia particelle solide che inquinano l'aria all'interno della casa e quando è ostruita diventa molto pericolosa.



IL TUBO DEL GAS

Di gomma o di metallo, sempre omologato e in regola. Il tubo di gomma deve essere collegato alla cucina e al "rubinetto porta-gomma" con fascette metalliche. Le norme UNI-CIG 7140 stabiliscono che deve avere una lunghezza tra i 40 e i 150 centimetri con il nome e la sigla del fabbricante, l'anno limite di impiego, le misure del diametro interno, il riferimento alla norma UNI-CIG. Verificate periodicamente l'integrità del tubo di gomma e sostituitelo appena comincia a logorarsi, comunque entro la "data di scadenza" indicata. Controllate che non sia a contatto con nessuna fonte di calore e che non abbia "strozzature". Se il vostro piano di cottura è ad "incasso" il tubo deve essere di metallo, non di gomma!



LE CALDAIE A GAS IN BAGNO O IN CAMERA DA LETTO

È vietato e pericoloso. In mancanza di soluzioni alternative nei bagni e nelle camere da letto è ammessa l'installazione di apparecchi a gas solo se a "camera stagna". Chiedere sempre informazioni ad un tecnico abilitato per questi lavori.



LO SCALDABAGNO IN BAGNO

Non sempre è possibile e sicuro. È consentita l'installazione dello scaldabagno a "camera aperta"in bagno purché si tenga conto della grandezza del locale e ci sia l' "apertura fissa" prevista dalla Legge. Per sicurezza chiedete sempre ad un tecnico abilitato a questi lavori.



IL RICAMBIO DELL'ARIA

Per far bruciare il gas in condizioni di sicurezza, è necessario un continuo rifornimento d'aria attraverso un'apertura fissa. Questa deve comunicare con l'esterno e deve avere una superficie proporzionale alla potenzialità degli apparecchi installati e, in ogni caso, non inferiore a 100 centimetri quadrati. Nel caso in cui la cucina non sia dotata, sul piano di cottura, del "dispositivo di sicurezza per assenza di fiamma", questa apertura deve essere non inferiore a 200 centimetri quadrati.



GLI ASPIRATORI

Solo con le prese d'aria. Gli aspiratori elettrici montati sulle cappe o sulle finestre sottraggono aria dall'interno dei locali e compromettono la combustione del gas degli apparecchi. L'apertura fissa verso l'esterno deve essere ingrandita, in maniera proporzionale alla portata degli aspiratori installati, che devono scaricare solo all'esterno e mai in canna fumaria di tipo collettivo.



I BRUCIATORI

Puliti e funzionanti. Tenete semrpe puliti i bruciatori. Un bruciatore sporco fa consumare di più e può essere causa di pericoli. Se, nonostante ciò, le fiamme non sono azzurre e anneriscono le pentole, significa che la combustione non è ben regolata e può produrre gas tossici. Bisogna provvedere subito a farla regolare.



LIQUIDI IN EBOLLIZIONE

Sempre sott'occhio. Le pentole che contengono liquidi in ebollizione non vanno mai "dimenticate sul gas". Soprattutto quando hanno il coperchio. I liquidi, infatti, possono traboccare e spegnere la fiamma, mentre il gas, continuando ad uscire dal bruciatore e accumulandosi nel locale, provoca una situazione di grave pericolo. ricordate che in commercio esistono cucine con il dispositivo di sicurezza sul piano cottura.



CHIUDETE SEMPRE IL RUBINETTO GENERALE DEL GAS

Il rubinetto generale deve sempre restare chiuso quando non si fa uso del gas, soprattutto quando non c'è nessuno in casa, sia per breve che per lungo periodo. Se sentite odore di gas:

  • non accendete fiammiferi
  • non manovrate interruttori o spine elettriche
  • chiudete subito il contatore
  • spalancate subito le finestre
  • telefonate al Pronto intervento gas Aem, da un telefono sia fisso che cellulare, esclusivamente fuori casa.

Ricordatevi di fare mai uso del fuoco per individuare il punto di fuga del gas. Riaprite il contatore solo dopo aver eliminato la causa della fuga. Se sentite odore di gas, non solo nel vostro appartamento o nella vostra casa (scala, painerottolo, androne, cortile, negozio, ufficio), ma anche per strada, telefonate subito al Pronto intervento. Non è mai una telefonata sprecata.



I TRE BUONI CONISGLI

  • Quando fate realizzare, revisionare o riparare i vostri impianti dovete rivolgervi, come prevede la Legge 46 del 1990, ad imprese regolarmente iscritte al Registro delle ditte della Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura o all'Albo delle Imprese artigiane, e che abbiano i requisiti tecnico professionali necessari.
  • Richiedete, a chi ha eseguito i lavori nel vostro appartamento, la Dichiarazione di Conformità alle norme, regolarmente compilata e sottoscritta dal titolare dell'impresa; è un vostro diritto e rappresenta una garanzia in più
  • Controllate, quando acquistate una paprecchio o un accessorio gas, che abia il marchio IMQ (Istituto Italiano del Marchio di Qualità) se prodotto in Italia, o un marchio equivalente se prodotto all'estero. Questi marchi attestano la conformità degli apparecchi o degli accessori alle norme di "buona tecnica", con specifico riferimento alla sicurezza, al fine di tutelare gli utilizzatori da ogni possibile rischio.

Contatore

tutto sui contatori

Come richiedere la posa di un nuovo contatore
Come richiedere il subentro
Richiesta di rimozione del contatore
Comunicare la lettura

Vai alla pagina

Bollette

Tutto sulle bollette

Come effettuare il pagamento della bolletta
La domiciliazione bancaria delle bollette

Vai alla pagina

Contratto

Tutto sui contratti

Come richiedere la disdetta del contratto

Vai alla pagina